cieliparalleli.com

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Scienza e Tecnologia Non esistono bombe "atomiche", soltanto a Hollywood

Non esistono bombe "atomiche", soltanto a Hollywood

E-mail Stampa PDF
Indice
Non esistono bombe "atomiche", soltanto a Hollywood
Seconda parte
Pagina 3
Tutte le pagine
Non esistono bombe atomiche, soltanto a Hollywood, esplosioni atomiche, bomba atomica, THE NUKE HOAX, Lookout Mountain Air Force Station, Laboratory (LMAFS), Laurel Canyon, bombardamenti su Hiroshima e Nagasaki,

Lookout Mountain Laboratory  Sui popoli e le città i bombardamenti inflitti non furono "atomici" ma procurati con l'uso di grandi cariche esplosive, incendiarie al TNT sganciate dagli aerei e fatte detonare al suolo.

Filmati su diverse deflagrazioni con nuvole a forma di "funghi atomici" furono fabbricati e ricomposti graficamente per sovrapposizioni d'immagini in studi cinematografici di Hollywood, poi distribuiti capillarmente per impressionare e intimorire l'opinione pubblica con la minaccia sull'uso di ordigni "atomici" impossibili da costruire nella realtà.

In foto: osservatori VIP siedono sul patio dell'Officer's Beach Club all'isola di Parry e sono illuminati dal Dog test di 81 chilotoni, parte dell'Operation Greenhouse, all'Atollo di Enewetak, l'8 aprile 1951 (tratto dalla collezione di Black Star di Ryerson).

Articolo sempre in fase d'aggiornamento. Ricerche, note e traduzioni in italiano alla cura di Lorella Binaghi.

TAG: nuclear hoax (menzogna sul nucleare), the atomic bomb hoax (falsa bomba atomica).

Secondo diverse analisi, l'invenzione dello spettro "atomico" fu soltanto un'agenda pubblicistica propagata, consistente in truffe testuali giornalistiche e in falsi fotografici distribuiti sulla stampa e i libri scolastici, universitari di tutte le nazioni "occidentali". I filmati elaborati graficamente su quelle esplosioni al TNT che furono fatte credere "atomiche" provenivano unicamente dallo studio cinematografico Lookout Mountain Air Force Station, Laboratory (LMAFS) (NdE, 1) situato tra colline di Hollywood in Laurel Canyon, LA, CA. USA.

Produced by Lookout Mountain Laboratory film credit<< L'installazione militare USAF ha prodotto riprese cinematografiche e fotografie per il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti e la Commissione per l'Energia Atomica (AEC) dal 1947 al 1969>>. 

http://www.wikiwand.com/en/Lookout_Mountain_Air_Force_Station

 

I filmati contenevano riprese sovrapposte graficamente su differenti esplosioni con cariche al TNT (Trinitrotoluene, tritolo) (NdE, *) e con Dinamite che avvenivano in deserti degli Stati Uniti meridionali (NdE, 2) o altrove.

Non ci si dimentichi che un proficuo turismo presso le aree dove si provavano test "atomici" portò dal 1951 al 1962 migliaia di curiosi e fotografi in prossimità di deserti americani, a una certa distanza da dove il governo USA testava alte cariche al Tritolo facendole credere "bombe a fissione nucleare" ai giornalisti e turisti (NdE, 2).

Altre indagini affermano che non vi furono mai dei giapponesi o statunitensi nati deformi per le esposizioni alle sostanze radioattive. Poiché mai si poterono effettuare o generare dei test" atomici" e collaterali "emissioni radioattive massicce". I giapponesi purtroppo furono arsi da vere deflagrazioni incendiarie al tritolo come tutti i popoli che subirono i bombardamenti di "League of Nations", (...).

14537272363478918280A lato la foto reale di bombardamento deflagrante su Helgoland, Germania, (in foto).

Operation Big Bang - L'attacco britannico alla Baia di Helgoland (Heligoland, in tedesco) - Dal 4 settembre 1939 al 18 aprile 1947 ingegneri britannici effettuarono ripetuti bombardamenti tentando di distruggere l'intera isola Helgoland nel Mare del Nord (sede di una fortificazione navale tedesca) con l'aiuto di 4000 tonnellate di munizioni da guerra. L'esplosione fu la più grande in singola detonazione esplosiva non nucleare fino alla Scala Minore relativa equivalente a circa 3,2 chilotoni di energia TNT...

http://www.cieliparalleli.com/Storia/lattacco-britannico-alla-baia-dhelgoland-4-settembre-1939.html

Clip - Heligoland Blown-Up (1947)

* - TNT - Caratteristiche. <<In forma pura è molto stabile; contrariamente alla nitroglicerina è pressoché insensibile agli urti ed alle sollecitazioni, esposto ad una fiamma libera non esplode, ma brucia con una fiamma gialla e fumosa. Esplode solo se viene innescato da un detonatore. Il TNT è poco igroscopico e non reagisce con i metalli; può quindi essere conservato per molti anni. L'energia liberata dall'esplosione del TNT è diventata, per tradizione, il termine di paragone della potenza esplosiva degli ordigni nucleari, l'unità di misura è il chilotone (1000 tonnellate di TNT) tipicamente applicata alle bombe a fissione, o il megatone (1000 chilotoni) per le bombe a fusione. La sua entalpia di combustione è pari a circa 4,184 × 106 J/kg, il chilotone rappresenta quindi 4,184 terajoule. Ha una velocità di detonazione di circa 7800 m/s.>>.

cn12"Questa è un'altra foto di Trinity. Molte cose in quel contesto e in primo luogo, alcune immagini delle esplosioni sembrano piuttosto falsificate. Trinity era di circa 20 chilotoni, mentre Able e Baker nell'atollo Bikini furono leggermente più potenziati, 23 chilotoni". http://bistrobarblog.blogspot.it/2016/02/

 

 

Clip - Nuclear Weapons Do Not Exist - Made in Hollywood!

In sintesi, alcuni scienziati in USA hanno intuito i principi per innescare deflagrazioni e propagazioni termo-nucleari a catena ma, non sarebbero in grado di evitare che quel tipo di ordigni si attivino anticipatamente alla loro detonazione programmata, (...). Il progetto sulle "armi a fissione nucleare" fu dunque scartato ma, con una scientifica ingegneria sociale fu creato nell'opinione pubblica il terrore della bomba "atomica" per diffusione di falsi grafici e testuali.

NAGASAKIhoaxpictures1Le immagini note del "fungo atomico" a Nagasaki se analizzate mostrano un falso fotografico: THE NUKE HOAX (forum)

http://s6.invisionfree.com/Reality_Shack/ar/t57.htm  

Armi più grandi e contenenti maggior Dinamite furono, quelle veramente usate dagli USA per la distruzione di massa a Hiroshima, Nagasaki (NdE, 3) e altrove.

Sulla cronaca in giornali giapponesi non si parlò mai di "bombe atomiche" sganciate su Hiroshima e Nagasaki. Nessun testimone vide "funghi atomici" sopra quelle due città. Non vi furono mai giapponesi o statunitensi nati deformi per le esposizioni alle sostanze radioattive, poiché si effettuarono soltanto deflagrazioni al TNT. Mai furono usati ordigni per "esplosioni atomiche" con "emissioni radioattive massicce". Bisogna in ogni caso affermare che le bombe e i bombardamenti al tritolo sono da considerarsi, in ogni caso, armi e azioni per la distruzione di massa.

(...).

Clip - The first Japanese news reports stated that Hiroshima was bombed with incendiaries

La propaganda per terrorizzare l'opinione pubblica con la leggenda del "pericolo atomico" fu distribuita capillarmente da Truman ieri e oggi anche da Trump:

doc1doc2  rocket man 

 

 

 



Ultimo aggiornamento Domenica 07 Gennaio 2018 20:07  

Commenti   

 
#17 brillante gabriele 2018-02-14 21:20
Colgo l'occasione per ringraziarLa.Ho notato il libro a disposizione per l'argomento oggi più che mai attuale.
Un gesto nobile!
Con Ammirazione
Brillante gabriele
 
 
#16 Lorella Binaghi 2018-01-17 20:34
Ho trovato la clip seguente che illustra bene quali sono i veri ruoli della Santa Sede (governo di Città Stato Vaticano) presso l'organizzazion e militare privata ONU: > https://www.youtube.com/watch?v=SdRsz9Dd0t0
 
 
#15 Lorella Binaghi 2018-01-17 14:32
[quote name="Lorella Binaghi"]"Potre ste consigliarmi una lettura o altro che possa indicare il potere del vaticano sull'esercito Nato?". Quale altra società potrebbe commissionare e far organizzare logisticamente in tutta sicurezza una gran milizia agente internazionalme nte? Soltanto lo stato bancario vaticano sarebbe in grado di realizzare una tale milizia e di mascherarla in veste filantropica. È adesso che lo possiamo scrivere perché possediamo molte informazioni che prima non giravano. Il Vaticano (Santa Sede o governo di Città Stato Vaticano è presso le Nazioni Unite (Società di Nazioni/Unesco/ ONU/Otan/Nato) un “Osservatore Permanente di Stato non membro”. Potendo in tale modo partecipare alle conferenze e influenzare direttamente ogni decisione “nel nome di Dio” …
 
 
#14 Lorella Binaghi 2018-01-17 14:31
"Potreste consigliarmi una lettura o altro che possa indicare il potere del vaticano sull'esercito Nato?". Quale altra società potrebbe commissionare e far organizzare logisticamente in tutta sicurezza una gran milizia agente internazionalme nte? Soltanto lo stato bancario vaticano sarebbe in grado di realizzare una tale milizia e di mascherarla in veste filantropica. È adesso che lo possiamo scrivere perché possediamo molte informazioni che prima non giravano. In sintesi: In sintesi: .
(...).
 
 
#13 brillante gabriele 2018-01-17 13:57
buongiorno.Potr este consigliarmi una lettura o altro che possa indicare il potere del vaticano sull'esercito Nato?
 
 
#12 brillante gabriele 2018-01-07 23:28
Devo innanzitutto riconoscerle una profonda cortesia. Dopo di che leggendo quello che lei pubblica, altre cose trovate sul web sono arrivato ad essere meno sicuro su molti argomenti. Qualche giorno addietro ho letto sul giornale La Verità che un gesuita "graduato" affermava che sicuramente molti santi erano omosessuali. Una sorpresa dietro l'altra dopo Bergoglio. Arrisentirci alla prossima volta. Grazie.
gabriele
 
 
#11 Lorella Binaghi 2018-01-07 20:11
Foto di Pedro Arrupe in abiti tradizionali giapponesi http://www.cieliparalleli.com/images/stories/029img2017/6391065_113613124770.jpg
 
 
#10 Lorella Binaghi 2018-01-07 15:21
Nel libro "I Gesuiti", Malachi Martin tra le altre cose afferma che: “Pedro Arrupe (Bilbao, 14 novembre 1907 – Roma, 5 febbraio 1991) gesuita spagnolo, Preposito Generale della Compagnia di Gesù dal 1965 al 1983, si trovava proprio su un’isola giapponese mentre attendeva i bombardamenti “atomici” su Hiroshima Nagasaki e fu il primo a intraprendere una missione “umanitaria” per “soccorrere” i feriti. Nell’isola giapponese dove Arrupe si trovava egli poté vedere il nuvolone su Hiroshima causato dalla deflagrazione a una distanza di sicurezza.
Quindi, Arrupe conosceva anticipatamente il momento esatto dei bombardamenti che si sarebbero effettuati su Hiroshima e su Nagasaki.
Arrupe, dunque sapeva che le deflagrazioni sarebbero state quelle classiche al TNT e quindi non ebbe paura della “contaminazione ” andando sul posto per primo e con i membri della sua organizzazione in "soccorso". Io sostengo che egli vi andò per fare le fotografie, (...).
Con la fiaba sulla “bomba atomica” i pochi perpetratori fanno credere all’opinione pubblica che si possa innescare una “esplosione termo nucleare a catena”. Invece "non è tecnicamente possibile fino ad ora poiché un procedimento incontrollabile ".
 
 
#9 Lorella Binaghi 2018-01-07 14:39
Capitolo 16 IL CONCILIO VATICANO SECONDO. Dal libro "I Gesuiti" di Malachi Martin http://www.cieliparalleli.com/Storia/capitolo-16-il-concilio-vaticano-secondo-dal-libro-qi-gesuitiq-di-malachi-martin.html
 
 
#8 Lorella Binaghi 2018-01-07 14:38
Gabriele, ho soltanto una copia del libro in lingua portoghese in versione digitale: Os Jesuitas e a Traicao a Igreja Catolica. Malachi Martin

https://pt.scribd.com/doc/245951302/Livro-Os-Jesuitas-e-a-Traicao-a-Igreja-Catolica-Malachi-Martin

ma ho anche quel libro in italiano, in cartaceo.
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

ida-magli-copia-1

Non è una nazione l'Europa

Non è vero alcun parlamento europeo perché inesistente una “unione europea”

http://www.cieliparalleli.com/Politica/non-sono-veri-i-qparlamentari-europeiq-di-ida-magli.html

Wolfgang Gerhard Günter Ebel

Reichskanzler

Wolfgang Gerhard Günter Ebel

( http://www.der-reichskanzler.de/ ).

Deutschland Regierung

http://www.regierung.re/general/index.html

"GERMANY: 58 YEARS OF U.S. OCCUPATION". By Christopher Bollyn

http://www.cieliparalleli.com/documenti033/Germany_58_US_occupation_by_Christopher_Bollyn_9_may_2003.pdf

Germania non ha ancora un Trattato di pace / In Deutschland gibt es keinen Friedensvertrag

http://www.cieliparalleli.com/Appunti-di-Cronaca/germania-non-ha-ancora-un-trattato-di-pacein-deutschland-gibt-es-keinen-friedensvertrag.html

 

 

 

Login Agent