gwrm africa g

In foto: mappa sui giacimenti di acqua fossile presenti in Africa e Medio Oriente (NdE, 7).

Ricerca in aggiornamento.

Una società privata straniera (NdE, 5) attraverso l'insistente diffusione di campagne propagandistiche girate su false affermazioni recitanti lo slogan: "Il surriscaldamento complessivo è causato dalle attività umane" tentano in tale modo d'imporre dei dazi sulle economie domestiche (che invece non si possono "tassare") in Italia e altrove. 

Attualmente il clan privato vorrebbe farsi sovvenzionare l'acquisto e la diffusione di etichette Rfid e pretende la loro applicazione su contenitori di uso domestico destinati alla raccolta di scarti con lo scopo primario di controllare remotamente le attività alle persone, predare e identificare il loro DNA (NdE, 8):

9 giugno 2017 - <<Religioni (NdE, 5) unite contro il cambiamento climatico. A Bologna

la firma della Carta dei Valori e delle Azioni

Il documento sarà consegnato l’11 giugno ai Ministri all’apertura dei lavori del G7Ambiente>>

Religioni-unite-contro-il-cambiamento-climatico.-A-Bologna-la-firma-della-Carta-dei-Valori-e-delle-Azioni referenceQuesta mattina i rappresentanti delle più grandi religioni del mondo si sono incontrati a Bologna per discutere di cambiamenti climatici, a poche ore dall’inizio del G7Ambiente, e hanno firmato una Carta dei Valori e delle Azioni che l’11 giugno consegneranno nelle mani dei ministri del G7Ambiente, letta da SE Monsignor Matteo Maria Zuppi, arcivescovo di Bologna.

L’iniziativa “La Tavola del Dialogo di Bologna. Confronto Interreligioso sulla Custodia del Creato per una Carta dei Valori e delle Azioni”, organizzata da Earth Day Italia in collaborazione con il Ministero per l’ambiente e il Gruppo Connect for Climate di Banca Mondiale, già dal titolo ha dichiarato i suoi obiettivi: innescare uno scambio incisivo su un piano diverso ma assolutamente sinergico con la politica sull’emergenza climatica del pianeta. La Carta dei Valori e delle Azioni firmata oggi vuole quindi essere un richiamo al fatto che le religioni possono giocare un grande ruolo, specie lì dove i governi falliscono, nel mobilitare i cittadini del mondo a chiedere un cambiamento di stili di vita al fine di proteggere il pianeta.

Ha aperto il tavolo dei lavori il Ministro per l’ambiente Gian Luca Galletti che ha dichiarato “Questo è uno degli appuntamenti più importanti del G7ambiente. Mentre lavoravamo alla preparazione degli eventi legati al G7 mi sono accorto che molto spazio era dedicato ai mezzi, e poco al fine. Allora siamo partiti dalle parole del Papa, quando nell’enciclica Laudato Si sostiene che degrado umano e ambientale vanno di pari passo”.
Dopo la lettura dei messaggi inviati da Papa Francesco e da Bartolomeo I, Patriarca Ecumenico di Costantinopoli, il  tavolo è stato coordinato da Pier Ferdinando Casini, Presidente Commissione Esteri del Senato.

Nella carta viene subito dichiarata la volontà di proteggere gli accordi di Parigi e la loro efficace applicazione:
“Ci siamo riuniti alla vigilia dell'incontro dei ministri dell'ambiente del 2017 per riaffermare la nostra risoluzione che invita i leader del G7 a concepire azioni concrete e decisive per combattere il cambiamento climatico. Il Summit del G7 di Bologna si svolge in un momento di grande pericolo e grande promessa. Con l'Accordo di Parigi in pericolo, dobbiamo fare tutto il possibile per assicurarne l'efficace attuazione: a causa dei danni già sopportati dal Pianeta, siamo l'ultima generazione che può fermare questa crisi prima che sia troppo tardi. Allo stesso tempo, l'attuazione delle misure contro il cambiamento climatico crea nuove opportunità per migliorare il benessere delle persone e promuovere un'economia più giusta."

SCARICA LA CARTA DEI VALORI E DELLE AZIONI

Nel documento c’è anche un richiamo chiaro alle responsabilità dei paesi più ricchi nei confronti dei più deboli attraverso l’attuazione di politiche energetiche trasparenti e sostenibili:
 “I Paesi più ricchi, che hanno emesso negli anni i maggiori quantitativi di anidride carbonica, sono moralmente obbligati a un maggiore impegno: hanno una responsabilità storica e l’opportunità unica di trasformare le proprie economie, aiutando i più deboli a sopravvivere al cambiamento climatico e al degrado ambientale. In concreto, esiste un’urgente necessità di costruire forme di protezione delle comunità vulnerabili, mettendo in campo misure per ridurre drasticamente le emissioni di carbonio e per accrescere la tecnologia, l'innovazione e la competitività verde. Per limitare l’aumento delle temperature globali entro la fine del Secolo, sono necessarie politiche quali l'eliminazione delle sovvenzioni sui combustibili fossili, interventi sul prezzo del carbonio e il sostegno a un’agricoltura rispettosa del clima."

Nel testo viene messo in evidenza come i problemi ambientali sono strettamente connessi a quelli sociali, come i fenomeni migratori, causati non solo dalle guerre ma dai disastri climatici:
"La crisi ecologica è inestricabilmente legata ai problemi globali di povertà, disordini e migrazione e colpisce più duramente i meno abbienti; il paradigma dominante di sviluppo, che è stato costruito sui combustibili fossili e l'uso insostenibile delle risorse naturali, ha causato e accelerato il riscaldamento globale e l'inquinamento. I nostri testi sacri sono ricchi di prescrizioni sulla cura e la protezione dell’ambiente, e sulla necessità di garantire che le nostre azioni non danneggino le generazioni future; come affermano le nostre tradizioni di fede, la Terra non è una merce ma un dono che siamo chiamati a sostenere e salvaguardare."

La religione è pronta a collaborare con la politica per salvare il Pianeta:
"Come leader organizzativi religiosi e religiosi siamo pronti a lavorare con i governi del G7 e sosteniamo pubblicamente l'azione vigorosa e positiva per combattere il cambiamento climatico. Ci auguriamo che questa Carta possa favorire un maggiore dialogo e lo sviluppo di crescente movimento interreligioso per proteggere il Pianeta. E’ arrivato il momento che il Mondo passi a un'economia a basso tenore di carbonio, resiliente e sostenibile."

"Con questa iniziativa – dichiara Pier Luigi Sassi Presidente di Earth Day Italia – abbiamo voluto  arricchire a livello mondiale il panel del confronto sul tema ambiente, mettendo in connessione tra di loro i rappresentanti delle principali religioni e questi con le istituzioni nazionali e internazionali. Dopo la decisione di Trump di far uscire gli Stati Uniti dagli accordi di Parigi, infatti, trovare nuovi e più forti punti di convergenza tra i Paesi è diventato ancora più urgente”.

Hanno firmato la carta:

    SE Monsignor Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo Metropolita di Bologna
    HE Dr. Adnan Badran in rappresentanza di HRH Hassan Bil Talal Principe di Giordania
    Alfonso Arbib, Presidente dell'Assemblea Rabbinica dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane
    Giorgio Raspa, Presidente Unione Buddhista Italiana
    Swamini Hamsananda Ghiri, Presidente del Comitato del Dialogo dell'Unione Induista Italiana, Sanatana Dharma Samgha
    Rav Alberto Sermoneta, Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Bologna
    Abd Al-SAbur Turrini Direttore Generale CO.RE.IS (Comunità Religiosa Islamica Italiana)
    Cecilia Dall'Oglio, in rappresentanza Global Catholic Cimate Movement
    Mariangela Falà, Presidente della Fondazione Maitreya, Istituto di Cultura Buddhista
    Gianluca Troiano, in rappresentanza del Progetto Ambientalista dell'Unione Induista Italiana Sanatana Dharma Samgha
    Fausto Verti, Coordinatore di Religions For Peace, Varese
    Mattias Söderberg, in rappresentanza di Act Alliance
    Fausto Prandini, Movimento dei Focolari, responsabile " OVERSEAS onlus"

Fonte http://www.earthday.it/Custodire-il-Creato/Religioni-unite-contro-il-cambiamento-climatico.-A-Bologna-la-firma-della-Carta-dei-Valori-e-delle-Azioni


Approfondimenti

Sono quattordici i firmatari di "Carta dei Valori e delle Azioni" a Bologna venerdì 9 giugno 2017.

    SE Monsignor Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo Metropolita di Bologna
    HE Dr. Adnan Badran in rappresentanza di HRH Hassan Bil Talal Principe di Giordania
    Alfonso Arbib, Presidente dell'Assemblea Rabbinica dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane
    Giorgio Raspa, Presidente Unione Buddhista Italiana
    Swamini Hamsananda Ghiri, Presidente del Comitato del Dialogo dell'Unione Induista Italiana, Sanatana Dharma Samgha
    Rav Alberto Sermoneta, Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Bologna
    Abd Al-SAbur Turrini Direttore Generale CO.RE.IS (Comunità Religiosa Islamica Italiana)
    Cecilia Dall'Oglio, in rappresentanza Global Catholic Cimate Movement
    Mariangela Falà, Presidente della Fondazione Maitreya, Istituto di Cultura Buddhista
    Gianluca Troiano, in rappresentanza del Progetto Ambientalista dell'Unione Induista Italiana Sanatana Dharma Samgha
    Fausto Verti, Coordinatore di Religions For Peace, Varese
    Mattias Söderberg, in rappresentanza di Act Alliance
    Fausto Prandini, Movimento dei Focolari, responsabile "OVERSEAS onlus".

Fonte http://www.earthday.it/Custodire-il-Creato/Religioni-unite-contro-il-cambiamento-climatico.-A-Bologna-la-firma-della-Carta-dei-Valori-e-delle-Azioni

Earth-Day-BO2

http://www.frammentidipace.it/earth-day-firmata-la-carta-dei-valori-delle-azioni/

CRONACA - Pubblicato il 24/06/2017. Di Gianluca Paolucci - "Banche, un salvataggio da 31 miliardi

Da Montepaschi a Etruria fino ai due istituti veneti"

http://www.lastampa.it/2017/06/24/economia/banche-un-salvataggio-da-miliardi-D6iAhX3mhamGfSZWqwHDmI/pagina.html

Note

1 - L'Emerito Professor Hal Lewis si dimette dall'American Physical Society

9 ottobre, 2010, 04:54 - Quello che segue è una lettera all'American Physical Society rilasciata al pubblico dall’emerito professore di fisica Hal Lewis dell'Università della California a Santa Barbara.

http://www.cieliparalleli.com/scienza-e-tecnologia/lemerito-professor-hal-lewis-si-dimette-dallamerican-physical-society.html

American Physical Society scettica al "Global warming"

http://www.cieliparalleli.com/Scienza-e-Tecnologia/american-physical-society-ammette-lo-scetticismo-al-qglobal-warmingq.html

American Physical Society Sees The Light: Will It Be The First Major Scientific Institution To Reject The Global Warming 'Consensus'? 20 marzo 2014

http://www.breitbart.com/london/2014/03/20/american-physical-society-sees-the-light-will-it-be-the-first-major-scientific-institution-to-reject-the-global-warming-consensus/

Global warming believers are like a hysterical ‘cult’: MIT scientist compares 'climate alarmists' to religious fanatics, 23:23 GMT, 22 January 2015

http://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-2922553/Global-warming-believers-like-hysterical-cult-MIT-scientist-compares-climate-alarmists-religious-fanatics.html

2 - L'ordine mondiale è finito! Secondo Xi Jinping, il presidente della Repubblica Popolare Cinese, 22 agosto 2016

http://www.cieliparalleli.com/Appunti-di-Cronaca/2016-08-25-10-31-35.html

3 - Australia - Tony Abbott: NIENTE CARBON TAX, 15 settembre 2015

http://www.cieliparalleli.com/Appunti-di-Cronaca/australia-tony-abbott-niente-carbon-tax.html

4 -Trump abbandona l'accordo sul clima di Parigi. Italia, Francia e Germania: impossibile rinegoziare, 2 giugno 2017

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Clima-Donald-Trump-abbandona-accordo-parigi-cop21-negoziato-rinegoziare-reazioni-europee-9824e32d-2d94-4e7a-9ed7-dde0e2cecb94.html

5 - Appunti.

Bertrand de GotMonte dei Pegni adesso Monte dei Paschi di Siena è la prima banca in tempi moderni dell'Ordine militare dei francescani, era costituita da immense quantità di monete in oro, tesori, titoli e beni immobili confiscati ai Cruciferi ("Templari") che si trovavano originariamente ad Avignone sotto sorveglianza di Bertrand De Gote (in immagine), protetto da Filippo IV di Francia e dai  successori.

È probabile che il papato fu inventato da Bertrand de Got e praticamente la figura del papa corrisponde anche adesso al titolare della gran Banca francescana e le sue filiali, (...).

Società generale

I travestimenti in personaggi misticheggianti ancora adottati ai nostri giorni dagli agenti di quella milizia bancaria esercitano la curiosità nel pubblico e impressionano i fedeli più emotivi. I costumi d'epoca mascherano gli intenti dei soci che sono sempre affaristici commerciali (NdE, 9).  La "banca francescana" (NdE, 6) in tempi già moderni (XV secolo) si fa scambiare per "religione monoteistica"  una e trina: cristiana, islamica, e infine giudaica e, più recentemente identificata nell'ecumenismo o neocatecumenismo" aggiungendo altri vezzi sartoriali e gingilli tra i suoi membri.

Banchieri militari (6) diffondono frodi testuali adesso per falsi "allarmi su surriscaldamenti climatici globali" (NdE, 7) e vogliono imporre tassazioni sui dinamismi umani, i consumi idrici, alimentari ed energetici tra le altre cose.

La teoria sul "surriscaldamento globale causato dalle attività domestiche" è già stata scientificamente smontata dai più esperti scienziati (NdE, 1). Le grandi potenze economiche come Cina (NdE, 2), Australia (NdE, 3) e gli Stati Uniti (NdE, 4) l'hanno già scartata in pieno e altri governi nazionali le imiteranno.
I sistemi convenienti per trasformare e accumulare energia realizzati già alla fine degli anni trenta (NdE, 10) sono congelati proprio dalla politica intrapresa dai Francescani, (...).
Le "religioni" non possono occuparsi di politiche economiche e sociali. Poiché l'esercizio del controllo su chi gestisce risorse e fondi pubblici spetta agli aventi diritto, i civili residenti nazionali, in ogni caso.
6 - "Perché l'ordine dei Francescani ha investito in traffici di droga e di armi?", 19 dicembre 2014

http://www.cieliparalleli.com/Costume/perche-lordine-religioso-cattolico-dei-francescani-ha-investito-in-traffici-di-droga-e-di-armi.html

7 - Un articolo che diffonde il falso testuale è apparso oggi recitante: <<Africa, nel Sahel a causa della siccità si prepara la più grande migrazione della storia - I ricchi inquinano, i poveri pagano. Tassi di fertilità troppo alti. Demografi: mancano i contraccettivi>>

africa sahel-kKa-U11003356062852XME-1024x576LaStampa.itNell'articolo scritto da Tommaso Carboni non si accenna minimamente alla presenza di giacimenti idrici invece presenti lungo tutta la direttrice del Sahel e secondo accurate rilevazioni e mappe sulla presenza di giganteschi giacimenti di acqua fossile in tutto il territorio africano e medio-orientale:

gwrm africa g

MAPPA SUI GIACIMENTI DI ACQUA FOSSILE 

http://www.cieliparalleli.com/Appunti-di-Cronaca/mappa-su-giacimenti-dacqua-fossile.html

(...).

CONTROLLO ARTIFICIALE DEL CLIMA LOCALE:

 «Un serio programma di attivazione della pioggia» in Italia

http://www.cieliparalleli.com/Politica/lun-serio-programma-di-attivazione-della-pioggiar-in-italia.html

8 -

La truffa sulla "differenziata" e pericoli per il furto di DNA umano, 02 Novembre 2017

http://www.cieliparalleli.com/Varese-Costume-e-Societa/la-truffa-sulla-qdifferenziataq-e-pericoli-per-il-furto-di-dna-umano.html

Coinger verso la tariffa puntuale, ma non tutti sono d’accordo, 23 giugno 2017

http://www.varesenews.it/2017/06/coinger-verso-la-tariffa-puntuale-ma-non-tutti-sono-daccordo/632402/

9 - Documenti in: "In Nome Di Dio - La Morte Di Papa Luciani", di David Yallop, pubblicato da Tullio Pironti, 1984.

10 - Il motore a repulsione e levitante di Viktor Schauberger

http://www.cieliparalleli.com/Scienza-e-Tecnologia/il-motore-levitante-repulsin-di-viktor-schauberger.html

Aggiungi commento